ALTRI CONTENUTI - Accesso civico

L'accesso civico è il diritto di accesso generalizzato ai documenti, alle informazioni o ai dati detenuti dalle pubbliche amministrazioni. Tale diritto è stato introdotto dal D.Lgs. n. 97/2016 "FOIA - Freedom Of Information Act" allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche. L'esercizio del diritto di accesso civico non è sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata ed è gratuita.

Il nuovo diritto di accesso a dati e documenti è disciplinato dal Capo I-bis del decreto legislativo n. 33/2013, come modificato dal decreto legislativo n. 97/2016. In particolare, l’art. 5 disciplina l'accesso civico a dati e documenti, mentre l'art. 5-bis ne disciplina esclusioni e limiti.

L’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) cui è possibile inoltrare richiesta di accesso civico è il seguente: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fatti salvi i casi di pubblicazione obbligatoria, l'amministrazione è tenuta a valutare se per ogni richiesta di accesso siano individuabili dei controinteressati, ai quali va data tempestiva comunicazione. I controinteressati, ricevuta la comunicazione, possono presentare motivata opposizione alla richiesta di accesso. L'amministrazione è tenuta a concludere il procedimento di accesso civico con un provvedimento espresso e motivato, sia in caso di accoglimento che di rifiuto o di limitazione della richiesta di accesso; i termini di conclusione del procedimento nei vari casi sono indicati nel comma 6 del suddetto art. 5.

Modulo richiesta accesso civico

Modulo richiesta accesso civico generalizzato